Agnello, Salvia e Acciughe

Ricetta copiata dalla trasmissione di RAI 1 La prova del cuoco del 17.4.2014 (Andrea Ribaldone).
Di seguito alcuni fotogrammi tratti dalla trasmissione.
Qui non vengono usati fave e piselli, carote, buccia di limone, sale.

Ingredienti (per 3 persone o forse anche per 4 "normali")

Preparazione

- Separare le spalle in pezzi (le ossa sono state spezzate dal macellaio al momento dell'acquisto).
- In una padella capace ( la nostra è da 28 cm), soffriggere con un filo di olio la carne. Girarla per sigillare quasi ogni parte. La carne non va cotta ma passata in padella -a fuoco vivace- alcune decine di secondi per parte. Notare, nella foto, le parti di carne ancora rosse o rosate.
- Aggiungere i due brick di vino e l'aceto.
- Aggiungere la salvia tagliata grossolanamente e i filetti di acciughe.
- Coprire con il coperchio, abbassare la fiamma e lasciare cuocere per circa 2 ore, controllando di tanto in tanto che il vino non asciughi. Se si ha l'impressione che il vino asciughi troppo in fretta, usare una fiamma più piccola.

Questo è stato il nostro risultato finale. In realtà il liquido sul fondo mi è sembrato troppo abbondante, per cui ho continuato la cottura, senza coperchio, per altri 10 minuti circa. Il fondo di cottura è buono e, se ne resta una quantità sufficiente, vale la pena versarlo sulla carne prima di servirla.

  • La carne è risultata molto, molto tenera, saporita e ottima. Come contorno abbiamo mangiato verdure miste al forno.

  • Abbiamo bevuto Pinot Nero dell'Oltrepo Pavese (Cantina Rossella, Santa Maria della Versa).
    Pagina scritta il 21 Aprile 2014.                         Ultimo aggiornamento: 27.12.2014